Come iniziare - Pescatori Laziali

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Come iniziare

Mi ricordo quando stavo per prendere la mia prima canna da pesca in mano e non sapevo minimamente da dove iniziare . E ricordo benissimo, come cercando sul Web , mi inca**avo perchè le persone che spiegavano davano (giustamente) molte cose per scontato ! Sapete quanto ci ho messo a scoprire che più il numero è grande , più l'amo è piccolo ? Ahaha In ogni caso ecco due cosette che da principiante quale sono direi ad un nuovo acquisto tra le fila dei nuovi pescatori . Prendo spunto da come ho iniziato io :-)
( Cose molto più tecniche ecc ecc , le aggiungerete voi veterani ^_^ )

Innanzi tutto , non spendere una barca di soldi per la prima canna ed il primo mulinello . Per quello che ci si fa basta una canna da 15 euro ed un mulinello alla stessa modica cifra ( anche io cominciai cosi) . Mettete caso non vi piaccia pescare e vi ritrovate in casa una canna da 200 € .. Bè io non ne sarei felicissimo ahah

Le cose con cui ho iniziato io erano :
-Una bolognese da 5 metri
-Un mulinello Shimano molto economico . Misura 2000 ( i mulinelli hanno varie misure , più alta è , più la bobina ed il mulinelli saranno capienti e robusti )
-Un filo dello 0.18 (diametro) da imbobinare un 0.16 per fare finali (se non si usano gli ami già legati) .
-Girelle . ( per collegare il filo madre al finale )
-Alcuni galleggianti
-Piombi spaccati
-Ami già legati (della misura 16,14 con filo 0.15)

Questo è l'"armamentaio" con cui ho affrontato la prima cava la prima volta che sono uscito a pescare :-)

Ecco come fare .


Innanzi tutto imbobini il filo madre (0.18 o 0.20 a seconda di quello che si preferisce) , e lo si fa passare negli occhielli della canna . Il mio consiglio è quello di inserire il filo a canna chiusa per poi aprirla tenendo il capo del filo madre con la frizione del mulinello ben aperta . ( La frizione può essere posteriore ed anteriore a seconda della posizione in cui si trova . Io consiglio quello anteriore perchè è meno ingombrante .)

Arrivati a questo punto , si procede con il galleggiante (Es=3 grammi) che ha dei fori in cui far passare la lenza madre o degli stoppini fatti di gomma per farlo stare fermo . Una volta posizionato si monta la girella .
A questo punto all'altro capo della girella (che ha due fori , uno per la lenza madre ed uno per il finale) si procede con la montatura del finale . Se si utilizzano degli ami già legati la procedura è semplice perchè basterà regolare la lunghezza del finale e fare un bel nodino per legarlo alla girella . Se invece non si usano gli ami già legati , bè tagliate un pezzo di 0.16 , legate l'amo e poi fissate il finale alla girella come prima .

Fin qui ci siamo . Abbiamo un galleggiante piazzato sopra la girella , la girella , il finale e l'amo .

Ora arriva la parte che odiavo di più . I maledettissimi piombini per tarare il galleggiante .
Fatto l'esempio del galleggiante da 3 gr , si dovrà proseguire a mettere un totale di piombo che corrisponde esattamente al peso del galleggiante o poco meno . Io per farlo sono solito fare una spallinata di 20/30 centimetri per poi fare un piccolo bulk (Bulk=mettere i piombi molto vicini tra di loro)
Ecco un immagine di come dovrebbe essere , RICORDATE L'IMPORTANTE è AVERE UN TOTALE COMPLESSIVO DI 3GR O POCO MENO ! SE NO IL GALLEGGIANTE AFFONDERà !



Ecco un nodo semplice per legare la girella con la lenza madre e con il finale :





E questo per legare il finale all'amo con paletta (il disegno non è il massimo ) :


Può risultare un nodo più ostico , ma con un pò di pratica si riesce a far tutto !

Mi sembra di aver detto tutto e niente , però io cercavo dappertutto per trovare una piccola guida con spiegate le cose più basilari TERRA-TERRA !

Ora che ho spiegato le cose che più basilari non si può tocca ai master della pesca :-)

 
Torna ai contenuti | Torna al menu