Pesca al tocco in torrente - Pescatori Laziali

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Pesca al tocco in torrente

Tecniche di pesca

La pesca al tocco ,prevede l'uso di canne teleregolabili ma può essere fatta anche con canne bolognesi più corte purchè abbastanza rigide ,poichè tra corrente e piombatura poi ci vorrà una certa robustezza anche per la ferrata,quindi canne che lanciano fino a 40 grammi vanno benissimo.
Questa tecnica è indirizzata per la pesca della trota in torrente ed è molto efficace in quanto si arriva nelle buche in cui si tovano le prede senza essere visti e per di più con un esca naturale molto attirante.

La teleregolabile non ha limiti,se non il peso elevato nei prodotti economici. La accorci o allunghi a piacimento e a differenza di quelle corte puoi arrivare alle spalle delle trote e pescare a risalire senza avvicinarti troppo ,in questo modo la trota non ti vede e poi cosa da non poco puoi pescare sulla sponda opposta del torrente.
L'azione di pesca si effettua sotto vetta ,senza lanciare e col filo tra le dita per avvertire le mangiate .
Il mulinello è di poca importanza , uno di taglia 1,500-2000 massimo andrà benissimo,caricato con del buon 0,25.
Ora veniamo alle montature ...  la classica da apertura ,per le trote pollo è quella con piombo intercambiabile o pallettone,in genere la corrente è molto forte e comunque le trote sono tante e mangiano senza pensarci troppo, quindi un piombo da 10 a volte anche 15 grammi fà il suo lavoro.

Poi ci stanno le corone ...

Le corone le potete fare come volete ,a scalare ,concentrate o uniformi , a piacere ognuno ha la sua corona ,di lunghezze da 80 cm fino a 130 .
Per chi comincia il piombo andrà benissimo.
La montatura sarà fatta in questo modo....
Sul filo madre inseriremo un segnalino

A seguire metteremo o la corona che avrà all'estremità una girella e una tripla alla fine per il terminale o metteremo un piombo e poi girella tripla, terminale dai 30 ai 60 cm, a seconda dei livelli e della corrente .

L'azione di pesca si svolge calando le nostre esche nelle buche o nelle correntine piu profonde dove può nascondersi la trota in caccia, reggendo il filo con la mano sinistra e stando attenti che l'esca e il piombo non si incaglino sul fondo, ad aiutarci ci sarà il nostro segnlino che regolandolo con la distanza dal piombo o dalla corona , sapremo quanta lenza abbiamo in acqua.
Per le trote pollo è ottimo sfruttare la rotazione dell'esca ,soprattutto camole del miele ,ma ottimi anche inneschi misti caimano-camola,lombrico-camola ,mentre per le selvatiche il lombrico fa da padrone .

 
Torna ai contenuti | Torna al menu